MA DAVVERO DA NOI SI VIVE PEGGIO?

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Rispondi
mubald
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4084
Iscritto il: 11/05/2011, 14:23

Io sono a Roma ma leggere queste cose da' molta tristezza


fonte http://www.ansa.it" onclick="window.open(this.href);return false;

ANSA) - ROMA, 21 DIC - Bolzano la provincia in cui si vive meglio, Reggio Calabria peggio. Milano è in 2/a posizione e Roma, 16/a, arretra di quattro posti in un anno nella classifica "Qualità della vita" del Sole 24 Ore pubblicata oggi. Giunta alla 26/a edizione, l'indagine mette a confronto la vivibilità delle province italiane rispetto a sei aree tematiche (fra le quali ambiente, ordine pubblico, tempo libero, lavoro). In 3/a posizione Trento.Nella parte bassa si trova una concentrazione del Mezzogiorno.
AH,la vita!Sei single?Ti mancano cose che puoi avere da accoppiato.Sei accoppiato?Non puoi avere tutte le liberta' che hai da single
Avatar utente
nzalatera
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 416
Iscritto il: 12/12/2014, 16:37

Questa la classifica con tutti i dettagli del caso, per ciascuna area tematica: http://www.ilsole24ore.com/speciali/qvi ... home.shtml" onclick="window.open(this.href);return false;
Per rispondere alla tua domanda, che lo sia in assoluto non so (come non è possibile stilare una controclassifica in base al "percepito" di turista o viaggiatore per lavoro) ma in alcune aree, vedi Affari&Lavoro e Tempo Libero, l'ultima posizione è praticamente lapalissiana. Poi per carità, come accade in questi frangenti attendo fiducioso il corteo indignato delle anime belle a ricordare i Bronzi (pacchetto Magna Grecia, la culla della civiltà), il Lungomare con fasulla citazione dannunziana a corredo, Villa Zerbi, il listino di figure note e prodotti locali, senza dimenticare il lieto pascolo sul Corso e le anacronistiche (per tutti tranne per chi le organizza, e buone solo a scucire un trafiletto sul giornale) attività culturali. Qualche anno fa avrebbero menzionato anche la Reggina e la presenza del sindaco più amato, ma ci si arrangia come si può. :salut
Avatar utente
chicugino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4670
Iscritto il: 13/10/2012, 18:23

C'è da ricordare che è una graduatoria provinciale e avere centri come Platì San Luca e Rosarno certo non aiuta...
www.trustviola.it
19 FEBBRAIO 2012 - 23 NOVEMBRE 2014
Barrile-Roveda-Mascherpa-Fall-Sebreck-Gobbato-Genovese-Frascati-Prunotto-Centofanti Coach: D. Bolignano

"QUI NON SI MUORE MAI" (A. Santoro)
10 EMANUEL GINOBILI 27/09/1998 - 27/08/2018
"let'swinthisfuckin'game" (F. Frates)
2019 LA VIOLA VIVE
Avatar utente
ManAGeR78
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3010
Iscritto il: 11/05/2011, 16:35
Località: La Sponda PADRONA dello Stretto!

Siamo sempre lì.
Nel senso che "oggettivamente" Reggio(e soprattutto la provincia) siano posti da ultime posizioni in graduatoria non è opinabile.
Mancano il lavoro, le opportunità, i servizi(anche minimi a volte),il Welfare, la poltica in senso ampio,lo svago, lo studio, la cultura, e molto altro.
Il Malaffare, l'abusivismo e il clientelismo dilagano.
Tutto questo strozza l'economia in una morsa rigida e dalla quale difficilmente ci si può liberare in tempi brevi.
Ma quello che ci manca più di tutto, è il senso della collettività e le potenzialità che questa può raccchiudere.
Perché, parliamoci chiaro e ne siamo consci tutti, a livello di potenzialità non ci mancherebbe nulla. Posizione geografica invidiabile(ed invidiata quando ne parlo fuori Reggio in qualsiasi contesto), clima spettacolare, mare e montagna e molto altro ancora.
Poi però devi fare i conti con la nostra mentalità chiusa, diffidente e che aldilà delle apparenze(cumpari, cummari, "a disposizione" e tutto il resto dei comparati vari e legami familiari a parte a cui siamo molto legati) ci porta a ragionare, volenti o nolenti, che "a un palmo dal mio culo" non mi interessa nulla, che siamo meglio degli altri per principio divino, e che gli altri vogliano tutti fotterci in un modo o nell'altro.
Perciò, se si ha la fortuna(chiamiamola così) o la bravura(come preferisco pensare) di avere un posto di lavoro stabile e pagato onestamente e il giusto, a Reggio si vive, nonostante tutto, abbastanza bene.
Se non hai interessi economici rilevanti e ambizione a creare qualcosa di tuo e su vasta scala, perché il lavoro che fai ti sta bene, difficilmente ti troverai a doverti confrontare con realtà ambigue e discutibili, e la microcriminalità c'è ma molto meno che in altre realtà, e non solo del sud, anzi.
Personalemente, ad esempio, sono molto combattutto, e non da poco, sull'andare via(e il lavoro me lo consentirebbe, anzi una volta ho già rifiutato poco tempo fa un trasferimento al nord), o restare qui, dove, tutto sommato, non posso di certo lamentarmi. Come ho detto molte volte sul lavoro, se dovessi cambiare con altra realtà del Sud, non mi muoverei, sul centro e il nord ci ragionerei. All'estero, soprattutto nei paesi nordici ad esempio, ci andrei anche domani.
Se penso al futuro dei miei due figli vorrei andare via domani, se penso a me ed ai miei cari, vorrei restare...
Perché in fondo amo Reggio, la radici di cui sono orgoglioso, amo il clima (vado almeno ogni 15 giorni a Milano e rimpiango sistematicamente Reggio), il mare, la montagna, il cibo, e tutto quello che questa meravigliosa terra ci offre.
Poi però, sull'altro piatto della bilancia devo mettere le molte cose cattive, e, personalmente, la bilancia non pende da nessuna parte.
Forse sto bene, forse no... Dovrò decidere, a breve immagino. Perché i treni passano una o due volte. Poi restano, eventualmente, i rimpianti...
In ogni caso e per concludere, se penso al SUD e alla Calabria in particolare, non penso Reggio sia il posto peggiore dove vivere...
Immagine

"I know I was born and I know that I'll die. The in between is mine. I AM MINE!" (Eddie Vedder)
Avatar utente
Lilleuro
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 9536
Iscritto il: 11/05/2011, 14:32
Località: Roma

Si vive peggio a Ferrara.
Come si dorme non è importante, come si è svegli è importante

Cit. Vadinho
Avatar utente
chicugino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4670
Iscritto il: 13/10/2012, 18:23

Lilleuro ha scritto:Si vive peggio a Ferrara.
se sei meteoropatico sicuramente si :D
www.trustviola.it
19 FEBBRAIO 2012 - 23 NOVEMBRE 2014
Barrile-Roveda-Mascherpa-Fall-Sebreck-Gobbato-Genovese-Frascati-Prunotto-Centofanti Coach: D. Bolignano

"QUI NON SI MUORE MAI" (A. Santoro)
10 EMANUEL GINOBILI 27/09/1998 - 27/08/2018
"let'swinthisfuckin'game" (F. Frates)
2019 LA VIOLA VIVE
fred2010
Forumino Praticante
Forumino Praticante
Messaggi: 231
Iscritto il: 25/05/2011, 9:23

chicugino ha scritto:C'è da ricordare che è una graduatoria provinciale e avere centri come Platì San Luca e Rosarno certo non aiuta...

Si perchè a Reggio si vive come dei Pascià?!? :o.o: :o.o: :o.o:
Avatar utente
chicugino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4670
Iscritto il: 13/10/2012, 18:23

fred2010 ha scritto:
chicugino ha scritto:C'è da ricordare che è una graduatoria provinciale e avere centri come Platì San Luca e Rosarno certo non aiuta...

Si perchè a Reggio si vive come dei Pascià?!? :o.o: :o.o: :o.o:
considera che sono parametri oggettivi e non soggettivi, perchè a Reggio non c'è chi vive come il Pascià?
www.trustviola.it
19 FEBBRAIO 2012 - 23 NOVEMBRE 2014
Barrile-Roveda-Mascherpa-Fall-Sebreck-Gobbato-Genovese-Frascati-Prunotto-Centofanti Coach: D. Bolignano

"QUI NON SI MUORE MAI" (A. Santoro)
10 EMANUEL GINOBILI 27/09/1998 - 27/08/2018
"let'swinthisfuckin'game" (F. Frates)
2019 LA VIOLA VIVE
SalvatoreC
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 141
Iscritto il: 18/03/2015, 8:36

ManAGeR78 ha scritto:Siamo sempre lì.
Nel senso che "oggettivamente" Reggio(e soprattutto la provincia) siano posti da ultime posizioni in graduatoria non è opinabile.
Mancano il lavoro, le opportunità, i servizi(anche minimi a volte),il Welfare, la poltica in senso ampio,lo svago, lo studio, la cultura, e molto altro.
Il Malaffare, l'abusivismo e il clientelismo dilagano.
Tutto questo strozza l'economia in una morsa rigida e dalla quale difficilmente ci si può liberare in tempi brevi.
Ma quello che ci manca più di tutto, è il senso della collettività e le potenzialità che questa può raccchiudere.
Perché, parliamoci chiaro e ne siamo consci tutti, a livello di potenzialità non ci mancherebbe nulla. Posizione geografica invidiabile(ed invidiata quando ne parlo fuori Reggio in qualsiasi contesto), clima spettacolare, mare e montagna e molto altro ancora.
Poi però devi fare i conti con la nostra mentalità chiusa, diffidente e che aldilà delle apparenze(cumpari, cummari, "a disposizione" e tutto il resto dei comparati vari e legami familiari a parte a cui siamo molto legati) ci porta a ragionare, volenti o nolenti, che "a un palmo dal mio culo" non mi interessa nulla, che siamo meglio degli altri per principio divino, e che gli altri vogliano tutti fotterci in un modo o nell'altro.
Perciò, se si ha la fortuna(chiamiamola così) o la bravura(come preferisco pensare) di avere un posto di lavoro stabile e pagato onestamente e il giusto, a Reggio si vive, nonostante tutto, abbastanza bene.
Se non hai interessi economici rilevanti e ambizione a creare qualcosa di tuo e su vasta scala, perché il lavoro che fai ti sta bene, difficilmente ti troverai a doverti confrontare con realtà ambigue e discutibili, e la microcriminalità c'è ma molto meno che in altre realtà, e non solo del sud, anzi.
Personalemente, ad esempio, sono molto combattutto, e non da poco, sull'andare via(e il lavoro me lo consentirebbe, anzi una volta ho già rifiutato poco tempo fa un trasferimento al nord), o restare qui, dove, tutto sommato, non posso di certo lamentarmi. Come ho detto molte volte sul lavoro, se dovessi cambiare con altra realtà del Sud, non mi muoverei, sul centro e il nord ci ragionerei. All'estero, soprattutto nei paesi nordici ad esempio, ci andrei anche domani.
Se penso al futuro dei miei due figli vorrei andare via domani, se penso a me ed ai miei cari, vorrei restare...
Perché in fondo amo Reggio, la radici di cui sono orgoglioso, amo il clima (vado almeno ogni 15 giorni a Milano e rimpiango sistematicamente Reggio), il mare, la montagna, il cibo, e tutto quello che questa meravigliosa terra ci offre.
Poi però, sull'altro piatto della bilancia devo mettere le molte cose cattive, e, personalmente, la bilancia non pende da nessuna parte.
Forse sto bene, forse no... Dovrò decidere, a breve immagino. Perché i treni passano una o due volte. Poi restano, eventualmente, i rimpianti...
In ogni caso e per concludere, se penso al SUD e alla Calabria in particolare, non penso Reggio sia il posto peggiore dove vivere...
Condivido pienamente il post, e mi trovo in una situazione analoga. Io ho scelto di rimanere credendo che la ma generazione sarebbe risuscita a cambiare direzione a questa città. mi sento di dire che non ci siamo riusciti. Nei prossimi anni farò in modo da far emigrare i miei figli e li seguirò facendomi trasferire. io francamente non ne posso più, per avere meno del meno dei dritti che ci spettano e delle opportunità che altrove sono la normalità, occorre fare una fatica dieci volte superiore. e comunque secondo me si vive malissimo, al netto dei legami che mi spingono ad amare questa terra non trovo un valido motivo per viverci
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

chicugino ha scritto:
fred2010 ha scritto:
chicugino ha scritto:C'è da ricordare che è una graduatoria provinciale e avere centri come Platì San Luca e Rosarno certo non aiuta...

Si perchè a Reggio si vive come dei Pascià?!? :o.o: :o.o: :o.o:
considera che sono parametri oggettivi e non soggettivi, perchè a Reggio non c'è chi vive come il Pascià?
Soggettivi relativamente, se ti piglia un infarto serio puoi avere i miliardi ma muori lo stesso perché il centro più vicino lo devi raggiungere in elicottero
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
Dinamik
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 784
Iscritto il: 01/05/2011, 12:44
Località: A me casa!!! (RC)
Contatta:

spero riesco a spiegarmi.
Io penso che con "poco" Reggio può diventare una città importante...e sopratutto funzionale.
Dal punto di vista della civiltà, è vero, ognuno fa quello che caxxo vuole. Parcheggi selvaggi ovunque, negozianti che occupano il suolo pubblico per tenersi la vetrina libera, gente che butta carte a terra come se fosse una cosa normalissima.
"Degrado" culturale? può darsi, ma se non c'è nessuno che c insegna le regole, cosa può cambiare? tradotto, SECONDO ME, basta una maggiore presenza di polizia municipale tra le vie della città, da catona fino a Pellaro, passando dal cuore di reggio. Multe a gogò e rimozioni possono aiutare. Ma deve essere una cosa costante e non 10 giorni, perchè si ritornerebbe al punto di partenza.
Riguardo i servizi, Falcomatà Junior sta quantomeno provando a far qualcosa, a normalizzare la città, di questo bisogna dargliene atto, giudicheremo il lavoro alla fine.
Poi non voglio fare vittimismo, ma se nei servizi c'è anche la Ferrovia o gli aerei, beh, è tutta colpa della politica locale e nazionale che in qualche modo prova ogni volta che c'è l occasione ad affondarci sempre più. Dovremmo avere un paio di treni che vadano avanti indietro da catona a pellaro (area di competenza comunale) come una sorta di metropolitana, ogni 5/10 minuti. Invece se perdo il treno delle 4 per andare da reggio omeca a catona (abbiamo capito di dove sono :mrgreen: ) il successivo è alle 5. Per non parlare che la domenica ci sono 3/4 treni in tutto.
SCANDALOSO.
poi purtroppo c'è il nostro tumore più grande, la ndrangheta, che forse facciamo finta di non vedere, di illuderci che non ci sia, ma invece c'è.
Ma mi/vi chiedo.... (è solo un esempio); perchè una città come Catania, dove presumo ci sia anche li la mafia, è piena di centri commerciali, IKEA, Leroy Merlin, Apple Store (ho nominato i 3 marchi internazionali), Reggio ha solo MediaWorld??????
Perchè qui "questi marchi" non investono???? Devo credere che li hanno fatto accordi con la mafia e qui no? Perchè a Reggio nessuno investe? e non parlo di imprenditori locali, che sono ricchi ma si ciangiunu, parlo di impreditori del Nord Italia o esteri.
L ultima , OLD WILD WEST, è arrivata almeno 10/15 anni dopo esser sbarcata al nord, e per la cronaca sono imprenditori calabresi ad aver aperto il punto qui a Reggio.
Per concludere, penso che l ultima posizione sia determinata da molte più ragioni, piuttosto che strade asfaltate, bollette alte, ecc...
Perchè Reggio è così?

EDIT= riguarda il trasferimento lo farei solo se troverei di meglio nel mio settore di competenza, con stipendio più alto ma sempre rapportato a quanto mi costerebbe vivere li. La cosa che mi piace del nord, e che se abiti a Milano, sei a 2 ore di macchina da Bologna, Venezia, Torino, Genova,ecc... qui in due ore forse arrivi a Cosenza. Per questo noi i weekend li passiamo sul Corso garibaldi a consumare scarpe
R E G G I N A
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

mah..... a me manca da morire per dirne una u mercatu i rriggiu..... che fantasia ... che caos... che allegria ... solo vivendo lontano puoi apprezzare certe cose... tornerei a Reggio soprattutto per quello
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
SalvatoreC
Apprendista Forumino
Apprendista Forumino
Messaggi: 141
Iscritto il: 18/03/2015, 8:36

Lixia ha scritto:mah..... a me manca da morire per dirne una u mercatu i rriggiu..... che fantasia ... che caos... che allegria ... solo vivendo lontano puoi apprezzare certe cose... tornerei a Reggio soprattutto per quello
Del "u mercatu i rriggiu" ho questi ricordi: appena arrivati in città a fine anni '80, venni scritto alla scuola elementare Carducci: bene, ricordo sovente i cadaveri fra cui mia madre mi accompagnava a scuola durante la guerra di mafia (la mia famiglia si chiedeva: ma dove siamo tornati???), ricordo i banchi abusivi con cui una famiglia si era impossessata della piazza (avevo anche un compagno di classe loro figlio che entrava ed usciva solo beatamente da scuola, oggi pentito di mafia)...
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

mi dispiace che tu abbia questi pessimi ricordi e solo questi ... io credo che in ogni luogo ci sia il bene e il male ed è facile sparare sulla croce rossa parlando dei difetti di Reggio, quello che voglio dire con i miei post è che secondo me viver bene o viver male non si può misurare con delle statistiche, per certi versi io sto bene dove vivo adesso, per altri vivevo meglio a Reggio ecco perchè ogni volta che posso "scappo" da qui per tornare lì . Certo ci sono luoghi dove i servizi funzionano meglio, dove l'aria è più pulita, dove c'è lavoro ma magari ti mancano tante altre cose che prima avevi e ora non hai più, secondo me vivere bene o male in un luogo dipende da quello che una persona si aspetta da questo luogo e ci sono luoghi dove oltre quello che ho citato non c'è altro ma soprattutto non ci sono rapporti umani che vadano oltre il mero ed educato rapporto coi vicini di casa , ti faccio un esempio i miei amici di qui se non li invito io a cena a casa mia ci si vede si e no una volta l'anno in pizzeria, e quelle due ore trascorse in un luogo che non è intimo dove fai fatica anche a sentirli parlare dal casino che c'è, è per loro l'essenza di un amicizia, però se l'invito anche ogni sera a cena a casa mia vengono sette sere su sette .... io ero abituata a "vivere" quotidianamente con le mie amicizie ad andare a passeggiare ad andare per negozi a prendere un aperitivo a uscire la sera nei pub etc... adesso i miei amici di reggio, perchè posso ospitarli, vengono qui da me appena possono e questa è una consolazione en ce ne andiamo in giro per questa meravigliosa regione , ma anche fuori o anche all' estero in realtà l'amicizia c'è sempre ha solo spostato i suoi confini territoriali . Quando la gente mi chiede : Allora come ti trovi a vivere su? mi sono ritrovata spesso a rispondere : Bhe dai lavoro! ... ma detto tra noi mi rendo conto che questa è una magra consolazione perchè oltre al lavoro che altro ho?
Per fortuna c'è mio marito perchè se non ci fosse lui probabilmente sarebbe più dura sopportare la lontananza.

Mi mancano i gelati a dicembre ... qui le gelaterie a dicembre sono chiuse e la pizza dopo le undici di sera non te la fanno perchè le cucine sono chiuse, e sai oggi non puoi mettere il naso fuori di casa perchè fa freddo, un freddo che ti gela le ossa.è bello andare a sciare ma quando ci vai tutti i week end poi ti rompi un pò, queste sono cose che sono belle se fatte ogni tanto in vacanza invece andare al mare non mi stancava mai da aprile a novembre . Io ho scelto di vivere in un luogo bellissimo dove la criminalità è pari a 0 ...almeno la microcriminalità perchè qui c'è una subdola criminalità molto meno evidente che in altri posti ma c'è ahimè e anche se non la vedi è palpabile ! Ma non farmi dire altro su sto discorso! Ho fatto l'esempio del mercato perchè qui i mercati sono in ordine , silenziosi ... non c'è caos .... ma sai non si può vivere di ordine sempre, dipende poi da come sei tu, a me "l'ordine sempre" mi stanca ... a volte il caos non è solo disordine ma anche allegria, gioia! Non so se mi sono spiegata
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Rispondi