L'ospedale degli orrori

Notizie dal mondo e dalla città: curiosità, fatti, cronaca...

Moderatori: NinoMed, Bud, Lilleuro

Rispondi
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Reggio – Operazione “Mala Sanitas”: 11 misure cautelari ai Riuniti



Giovedì 21 Aprile 2016
7:39
Ospedali-Riuniti-reggio-calabria-320x240
In corso di esecuzione 11 misure cautelari nei confronti di personale sanitario per reati di falso ideologico e materiale nonché di interruzione di gravidanza senza consenso, commessi nel Presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria. Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria stanno eseguendo un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dalla sezione G.I.P. del locale Tribunale – su richiesta della Procura della Repubblica reggina – nei confronti di 11 sanitari operanti o già in servizio presso i reparti di Ostetricia e Ginecologia, di Neonatologia e di Anestesia del Presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli” per i reati di falso ideologico e materiale, di soppressione, distruzione e occultamento di atti veri nonché di interruzione della gravidanza senza consenso della donna. Trattasi, in particolare, di n. 4 misure cautelari degli arresti domiciliari nei confronti di medici e di n. 7 misure interdittive della sospensione dell’esercizio della professione (medica e/o sanitaria) per la durata di 12 mesi a carico di n. 6 medici e di n. 1 ostetrica. L’articolata e capillare attività investigativa esperita dal Nucleo PT di Reggio Calabria ha permesso di acclarare l’esistenza, nei citati reparti del Presidio ospedaliero, di un sistema di copertura illecito, condiviso dall’intero apparato sanitario, che è stato attuato in occasione di errori medici commessi nell’esecuzione dell’intervento sulle singole gestanti o pazienti, onde evitare di incorrere nelle conseguenti responsabilità soprattutto giudiziarie. In particolare, gli episodi di malasanità accertati hanno riguardato il decesso (in due distinti casi) di due bimbi appena nati, le irreversibili lesioni di un altro bimbo dichiarato invalido al 100%, i traumi e le crisi epilettiche e miocloniche di una partoriente, il procurato aborto di una donna non consenziente nonché le lacerazioni strutturali ed endemiche di parti intime e connotative di altre pazienti. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11,00 presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria alla presenza del Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Reggio Calabria Dott. Cafiero de Raho

http://www.strill.it/citta/2016/04/regg ... i-riuniti/" onclick="window.open(this.href);return false;

Reparto di merda, spero che sia tutto confermato, da parte mia posso confermare che certi trattamenti ricevuti dalla mia compagna e da altre povere ragazze ricoverate nello stesso periodo furono scandalosi, per non parlare dell'arroganza e maleducazinone dei medici con i parenti dei ricoverati
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
unico
Forumino Scelto
Forumino Scelto
Messaggi: 788
Iscritto il: 21/05/2011, 14:43

Confermo x esperienza diretta...reparto indegno anche in un paese del terzo mondo. Andrebbe chiuso all'istante e licenziati tutti i medici e le infermiere che vi lavorono.
NOI SIAMO REGGIO CALABRIA !!!
mohammed
Forumino Malatissimo
Forumino Malatissimo
Messaggi: 2127
Iscritto il: 11/05/2011, 15:05

Mia moglie piange da stamattina per i ricordi chevle sono risaliti in mente delle umiliazioni subite purtroppo non in presenza mia o di testimoni e comunque difficilmente perseguibili penalmente nel suo caso. Uno dei medici ai domiciliari mi ha personalmente urlato in faccia, perché infastidito dalle mie richieste, che difficilmente dopo quello che le era successo avrebbe avuto figli (ho due bei bimbi nati naturalmente senza ricorrere a metodi artificiali), di non rompergli le scatole. Io ero indeciso tra corcarlo lì in corsia o aspettarlo sotto casa. Purtroppo sono una petsona per bene e la mia allora fidanzata nevessitava ancora di cure e ho dovuto inchiumbare. Mi ero stupito leggendo l'età dei medici che l'attuale primario fosse del 69, piuttosto giovane, poi ho letto che è il nipote di giorgio de stefano. Il 90% di quelli che lavorano ai riuniti sono incugnati da ndrangheta, politica o massoneria.
Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta!
Avatar utente
chicugino
Non c'è nenti!
Non c'è nenti!
Messaggi: 4670
Iscritto il: 13/10/2012, 18:23

I soliti compareddi del cazzo. Entrano perché amici o parenti del boss di turno. E questi sono i risultati. Bisogna finirla. Ergastolo e lavori forzati
www.trustviola.it
19 FEBBRAIO 2012 - 23 NOVEMBRE 2014
Barrile-Roveda-Mascherpa-Fall-Sebreck-Gobbato-Genovese-Frascati-Prunotto-Centofanti Coach: D. Bolignano

"QUI NON SI MUORE MAI" (A. Santoro)
10 EMANUEL GINOBILI 27/09/1998 - 27/08/2018
"let'swinthisfuckin'game" (F. Frates)
2019 LA VIOLA VIVE
InGinocchioSi
Forumino Malato
Forumino Malato
Messaggi: 852
Iscritto il: 12/05/2011, 13:14

Nci finiu a pacchia, i sordi, a bella vita, i risati....ora comincia l'altra fase della vita, quella delle rinuncie, privazioni, umiliazioni e amarezze
VERGOGNA
Avatar utente
Lixia
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1734
Iscritto il: 11/05/2011, 13:25
Località: Boh!!! Attualmente zingarìo in Trentino!!!

Sono indignata , spero che la giustizia faccia il suo corso e che paghino amaramente per il male che hanno fatto, non oso neanche immaginare come si possano essere sentite quelle mamme e quei papà solo a pensarci mi vengono i brividi
"Gli amici miei, ed in cui posso fidare, non vivon qui: si trovan lontano, al mio paese, come ogni altra cosa, signori, che mi può recar conforto".

Putrusinu ogni mineshra!

Immagine
Rispondi